Il nostro Network

Incrementa i profitti della tua attività pubblicando i tuoi banner su questo sito. La Divisione pubblicità di Edizioni Virtuali ti aspetta!

Pubblicità Edizioni Virtuali

Cosa Vedere

Cosa vedere presso la Località di Abetone?! Quello che possiamo visitare, al di là del paesaggio e della natura, risale alla storia di questo stupendo paesino sugli Appennini Tosco-Emiliani.
Il primo vero insediamento presso l’Abetone risale al XVIII secolo. Alcuni storici affermano che le montagne sono state attraversate da Annibale che le considerava punto strategico per l’attacco a Roma nel 217 a.C.. Ma la nascita vera e propria della località risale al trattato tra gli Estensi e i Lorena per la creazione di una stazione di posta. La sua fortuna iniziò solo nel 1800 quando Abetone divenne importante meta turistica per la nobiltà fiorentina. Solamente nel XX secolo il paese divenne una rinomata stazione sciistica, moda importata direttamente dalla Norvegia.

Dato un accenno di storia, ora possiamo passare in rassegna le perle più belle da visitare presso l’Abetone! Partiamo dal Ponte Sospeso. Si trova a Mammiano Basso ed è trapassato dal torrente Lima. Lungo 220 metri e alto 40 rappresenta uno degli esempi più importanti di architettura recente.
In paese, da visitare, sono le Piramidi di Pietra erette in occasione dell’apertura del Valico dell’Abetone; servivano per segnare il confine tra il Granducato di Toscana e Ducato di Modena. Sono state disegnate da Leonardo Ximenes e sono entrambe costituite da marmo e pietra, con in petto una piastra con l’arma e l’iscrizione del ducato verso cui sono rivolte.
Poco distante dal paese possiamo visitare il pregiato Orto Botanico, aperto nel 1987, il quale copre un’area tra i 14 mila metri quadri nell’alta Valle del Sestaione. Qui sono protette numerose piante di interesse scientifico come la rarissima Vedovella.

A pochi passi dall’Abetone incontriamo la Via Francigena. Era la strada per i pellegrinaggi che collegava Roma con la famosa Santiago de Compostela. Il sentiero attraversa altre belle città della Toscana e dell’Emilia. Il percorso che gira attorno all’Abetone è di 2,5 km, precorribile in un’ora di cammino. Parte da Piazzale della Chiesa di Pavana e raggiunge il Castello di Sambuca.
Entrando invece proprio nella cittadina di Abetone, incontriamo numerose opere architettoniche di alto pregio. Parliamo ad esempio della Chiesa di San Leopoldo. È posta ad un’altezza di mille metri e venne costruita nel 1782 per volere del granduca Pietro Leopoldo. Il progetto venne redatto da Bernardo Fallani; l’architettura è sobria ed elegante e va a sposarsi perfettamente con il contesto ambientale ed è perfettamente in riga con lo stile architettonico europeo del XVIII secolo.